Ho conosciuto Cristian come maestro e preparatore atletico per sport da combattimento, all’incirca 9 anni fa nell’approcciarmi alla kick boxing. Si è da subito rivelato una persona seria e competente sotto tutti i punti di vista. Durante questo percorso ha scoperto e coltivato la passione (trasmettendola a tutti i suoi allievi, passione che mi ha spinto a seguire il corso di 1 livello di Kettlebell) per il metodo WTA Functional Training. Metodo che si è rivelato, un modo di preparazione differente da tutti gli altri all’ interno del panorama sportivo e del fitness. Questa grande differenza d’approccio si nota immediatamente per la cura manicale dei particolari nell’esecuzione dei vari esercizi e soprattutto nell’utilizzare attrezzi e schemi motori che rispettino la biomeccanica del corpo umano.

Comunque tornando a noi, durante questo mio personale percorso, ho subito un infortunio grave alla spalla Sx, il secondo della mia vita sulla stessa articolazione. Ciò mi ha obbligato a ricorrere a un intervento chirurgico, procedura di Laterjet, per ovviare al problema d’instabilità e lussazione gleno-omerale recidivante. Questo tipo d’intervento assicura una buona stabilità dell’articolazione, con però tutti i problemi che ne conseguono, per esempio: dolori cronici, limitata mobilità e ultimo ma non meno importante la paura di ricominciare a effettuare tutte le attività quotidiane che diamo per scontato.

Cristian, grazie alle sue competenze e al metodo WTA, uniti a una buona dose di pazienza, mi ha fatto tornare a una vita non normale, ma addirittura meglio della precedente! Il concentrarsi gradualmente su mobilità articolare per poi cominciare a sviluppare stabilità e al contempo forza sempre tramite esercizi multi-articolari sui vari piani di movimento utilizzando attrezzi non convenzionali come: Kettlebell, Clave, Flyning e Flowbag, attrezzi che sfruttando l’instabilità creata, hanno fatto in modo di rafforzare sia i muscoli stabilizzatori che la capacità propriocettiva, con un conseguente miglioramento significativo della qualità della vita!

Potremmo stare qua a parlare ore sia dell’aspetto tecnico che umano che lega l’istruttore ai propri allievi… ALLIEVI, non clienti! Tendo a sottolineare la diversità del rapporto che si viene a creare grazie a questo tipo di metodologia – approccio, ma divagherei rispetto a quello che è l’obbiettivo di questa breve esposizione.

Concludendo ringraziano di cuore sia Cristian che il metodo WTA. Cristian da allenatore è subito diventato un amico, il metodo WTA da semplice attività per mantenersi in forma è diventata una passione!